Borsa Milano volatile tenta rimbalzo, tra midcap corre De' Longhi

lunedì 16 aprile 2012 12:22
 

MILANO, 16 aprile (Reuters) - Piazza Affari in tarda mattinata conferma il tentativo di rimbalzo dopo l'ondata di vendite di venerdì, ma gli scambi restano volatili e piuttosto sottili.

Se da una parte prevale la cautela sulle prospettive della Spagna, anche in vista delle aste di debito governativo in programma questa settimana, dall'altra il buon avvio della stagione delle trimestrali Usa offre un po' di supporto ai listini azionari e le borse europee accennano un recupero.

"Non c'è più logica nei movimenti dei mercati, adesso il nuovo tormentone è la Spagna con i Cds a nuovi record", osserva un operatore.

Per la prima volta dall'inizio dell'anno oggi il rendimento dei titoli di Stato decennali spagnoli è salito sopra il 6% , ampliando lo spread con la controparte tedesca.

Intorno alle 12 l'indice FTSE Mib, dopo aver oscillato tra -0,7% e +0,9%, guadagna lo 0,37% e l'Allshare lo 0,42%. Volumi intorno ai 650 milioni di euro.

Il futures sul FTSE Mib tratta a 14.175 punti. Il derivato potrebbe ancora muoversi tra la prima area di resistenza posta a ridosso di 14.650/700 e la prima significativa area supportiva coincidente con 14.100/13.900.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 sale dello 0,6%, con Francoforte e Parigi in rialzo dello 0,7% circa mentre Madrid arretra dello 0,3%. A Wall Street i futures sono moderatamente positivi.

* Balza di quasi il 3% SAIPEM che venerdì ha comunicato di essersi aggiudica in Arabia Saudita un nuovo contratto E&C onshore per un valore di 350 milioni di dollari. "E' una notizia positiva per la società, che sta continuando ad annunciare nuovi contratti, anche se finora le dimensioni sono rimaste piuttosto piccole", osserva Banca Akros in una nota.

* Ben comprata BUZZI (+3,6%) dopo la revisione al rialzo di target price da parte di Citigroup e JP Morgan.   Continua...