Borsa Milano chiude in calo, Eni balza dopo risultati, giù Finmeccanica

venerdì 15 febbraio 2013 17:49
 

MILANO, 15 febbraio (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in calo, in sintonia con le altre borse europee, ma con Eni in deciso rialzo sulla scia dei risultati.

L'indice FTSE Mib ha terminato la seduta in calo dello 0,33%, l'Allshare ha perso lo 0,12%. Volumi per un controvalore di 1,7 miliardi di euro circa. Il benchmark europeo FTSEurofirst ha lasciato sul terreno lo 0,12%.

* ENI è stato il miglior titolo del listino (+2,14%). "I risultati sono ben sopra il consensus relativamente all'Ebit, grazie alla maggiore contrazione delle perdite nella raffinazione rispetto alle attese, mentre la produzione è in linea", osserva un analista di una banca d'affari italiana. . In rialzo anche SAIPEM (+0,67%). "Al di là dell'effetto risultati, credo che su Eni e Saipem sia in atto anche un recupero dal recente sell off", aggiunge un trader.

* Deboli le banche, con UNICREDIT e INTESA SP (-0,72%) che lasciano sul terreno rispettivamente l'1,1% e lo 0,72% circa. MPS è la peggiore del settore (-2,5%).

* Nuovo pesante calo per FINMECCANICA (-4,1%). La bocciatura da parte di Ubs si aggiunge alle incertezze legate alla guida e alle future strategie del gruppo, dopo l'inchiesta per corruzione che ha coinvolto il management della società. E' di oggi la notizia che il ministero della Difesa indiano ha avviato le procedure per la cancellazione del contratto di 12 elicotteri Aw101 di AgustaWestland. Giuseppe Orsi si è inoltre dimesso dalla carica di presidente e consigliere della società.

* Venduta anche TELECOM ITALIA (-2,3%). Secondo indiscrezioni stampa, la società sarebbe pronta a effettuare una svalutazione degli avviamenti per 2-4 miliardi, che avrebbe l'effetto di azzerare l'utile 2012. "In generale le news negative su Telecom continuano ad allontanare i compratori" osserva un trader.

* FERRAGAMO ha guadagnato il 2,2% dopo la rottura di un'importante resistenza a 20 euro. "Prosegue sul titolo la corrente di acquisti", commenta un dealer. Oggi inoltre ha pubblicato la trimestrale PPR (+7,6%), mostrando risultati in forte crescita, grazie soprattutto al contributo al suo polo del lusso.

* Nel settore bene anche TOD'S

* Tonica BREMBO (+5,2%), che oggi ha incassato anche la promozione a 'outperform' da 'neutral' da parte di Mediobanca.   Continua...