Borsa Milano procede in ribasso, Finmeccanica volatile, giù Mediaset

giovedì 14 febbraio 2013 11:53
 

MILANO, 14 febbraio (Reuters) - Piazza Affari archivia in
calo una prima parte di seduta povera di spunti e ondeggiante.
    Dal punto di vista tecnico, sottolineano gli operatori, gli
indici si trovano da diverse sedute all'interno di canali
significativi e faticano a trovare una direzione, restando
intrappolati in un perdurante movimento laterale. 
    In effetti, dopo aver tentato un allungo, l'azionario
milanese ha progressivamente perso slancio ed è scivolato in
territorio negativo.
    La borsa italiana, dicono i trader, risente dei segnali
negativi sul fronte macroeconomico: nel 2012, stima l'Istat, il
Pil è calato del 2,2%. 
    E risente, soprattutto, del clima di incertezza legato alle
prossime elezioni politiche. Neil Dwane, numero uno degli
investimenti in Europa di Allianz Global Investors, afferma che
"le elezioni sono oggi in prima pagina, ma nel secondo trimestre
l'aspetto fondamentale da valutare sarà la direzione delle
misure programmatiche del governo... l'Italia rischia di
rimanere relegata a un futuro molto simile al passato degli
ultimi vent'anni: bassa crescita, economia debole ed esposta
alle pressioni regionali e globali, con l'ulteriore aggravio di
un pesante debito pubblico". D'altro canto, sostiene Dwane, "in
un orizzonte temporale molto lungo l'Italia sembra conveniente,
ma nel breve periodo le prospettive appaiono più difficili...
Pensiamo che molti investitori continuino a confondere le
prospettive delle società italiane con i problemi dell'Italia,
ma questo è un errore, perché quasi il 50% degli utili di tali
società deriva da business esteri. Noi riteniamo che sia
possibile individuare un buon numero di società italiane che
hanno una vera impronta globale e una limitata dipendenza dalla
crescita del Pil italiano".
    Attorno alle 11,50, l'indice FTSE Mib perde l'1%
circa, l'AllShare l'1% circa e il MidCap lo
0,5% circa. Volumi per un controvalore di circa 750 milioni di
euro.
    Il futures scende dell'1% circa.
    
    * Dopo aver tentato un rimbalzo nella prima parte della
mattinata, FINMECCANICA ha invertito la marcia. Broker
complessivamente positivi riguardo al conferimento delle deleghe
ad Alessandro Pansa, ma permangono gravi motivi di
preoccupazione, soprattutto per i rischi di cancellazione di
ordini.   
    * Nella galassia di Finmeccanica si segnala la flessione di
ANSALDO STS.
    * Tonica ieri, MEDIASET affonda. Secondo quanto ha
scritto un quotidiano, il 2012 è andato in archivio con una
raccolta pubblicitaria televisiva in calo del 15,3%, a 3,91
miliardi, per effetto della debolezza del mercato, che ha
colpito soprattutto Rai (-23,5%) e Mediaset (-16%).
    Nielsen riporta che l'anno scorso gli investimenti
pubblicitari sono scesi del 14,3%, segnando la peggiore
performance degli ultimi vent'anni. 
    * Finanziari in ribasso: il paniere delle banche italiane
 arretra dell'1% circa. Negative UNICREDIT
 e INTESA SANPAOLO. Dopo le prese di beneficio
di ieri, POPOLARE MILANO zoppica. Segno più per
MEDIOBANCA. Giù BANCO POPOLARE e POPOLARE
EMILIA ROMAGNA.     
    * MONTEPASCHI in rosso nella giornata in cui,
secondo fonti investigative, è stato arrestato l'ex direttore
dell'area finanza Gianluca Baldassarri. 
    * UBI reagisce senza scossoni alla notizia
dell'integrazione all'accordo con i sindacati sugli esodi
anticipati di lavoratori. 
    * SAIPEM prosegue il trend positivo, cominciato
ieri dopo la pubblicazione dei risultati del quarto trimestre.
 
    Nelle note a commento dei conti e delle parole dell'AD
Umberto Vergine, i broker sottolineano l'assenza di sorprese.
Mediobanca scrive che nel lungo termine ENI (in calo)
scenderà sotto il 30% del capitale e indica due modalità: un
aumento di capitale per ridurre l'indebitamento e consentire
l'ingresso di un partner strategico; un collocamento di titoli.
    Un broker estero pone l'accento sul portafoglio ordini,
molto corposo. 
    Icbpi scrive: "Saipem sta facendo alcune considerazioni
sull'eventualità che Eni dismetta la sua partecipazione.
L'andare sul mercato dei capitali senza beneficiare del merito
di credito della controllante, con un rating presunto BBB,
potrebbe apportare costi di funding aggiuntivi per circa 30
milioni di euro l'anno, in media il 6% dell'utile netto dei
prossimi tre anni. Dal punto di vista operativo", aggiunge il
broker, "Eni non rappresenta il cliente più importante, e
un'uscita dall'azionariato non ne pregiudicherebbe la perdita
come tale. Per Saipem l'indipendenza da Eni potrebbe
rappresentare un vantaggio, poiché la maggior parte dei suoi
clienti è rappresentata da concorrenti, che vedrebbero di buon
occhio una separazione. Manteniamo le nostre stime invariate e
confermiamo la nostra view cauta sul titolo".
    * In ribasso TELECOM ITALIA : Berenberg ne ha
tagliato il target price. 
    * Deboli FIAT, FIAT INDUSTRIAL ed EXOR
.
    * Spunti per FERRAGAMO, BUZZI UNICEM,
CAMPARI e ATLANTIA.    
    * Al galoppo ieri, PREMAFIN registra qualche
realizzo. 
    * Tra le small e mid cap, in volo ESPRINET, che
ieri sera ha pubblicato i risultati al 31 dicembre 2012.
 
    * Riprende la corsa di SEAT e LVENTURE.
    
         
                      
          ** AZIONARIO ITALIANO **
I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano 
possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti 
codici ........   
                  
                
Segmento Blue Chip .................. 
Segmento Standard Classe 1 .......... 
Segmento Standard Classe 2 .......... 
     
Market statistics................................ 
20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 
20 maggiori ribassi (in percentuale)............. 
    
Indice FTSE IT Allshare 
Indice FTSE Mib.......  
Indice FTSE Italia Star 
Indice FTSE Italia Mid Cap... 
Indice FTSE Italia Small Cap 
Indice FTSE Italia Micro Cap. 
Guida per azionario Italia.... 
    
    ** DERIVATI DI BORSA ** 
Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:>
Mini FTSE Mib.................<0#IFM:>
Guida a futures e opzioni.... 
Guida a opzioni..............  
    ** BORSE EUROPEE **
 Commento su titoli europei ........ 
 Speed guide borse europee.......... 
 Indici pan europei ........ 
 Dati analitici paneuropei... 
 Indice FTSEurofirst 300.......... 
 Indice Stoxx..................... 
 Indice Eurostoxx................. 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 
 25 maggiori rialzi europei......... 
 25 maggiori ribassi europei........ 
 25 titoli più attivi in valore .... 
    
    
      
    
    Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia