Borsa Milano estende calo con bancari, Finmeccanica e Fiat in asta

lunedì 4 febbraio 2013 14:45
 

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - Piazza Affari estende il ribasso e arriva a perdere quasi il 3%, zavorrata dai titoli bancari.

All'incertezza politica e alle prese di profitto che pesano sulla borsa milanese, si sommano le preoccupazioni generate dai deludenti risultati di Commerzbank (-4,4%), che hanno portato il settore bancario e più in generale l'azionario europeo ad ampliare le perdite. Lo stoxx europeo dei titoli bancari perde l'1,6%.

Non aiuta l'attesa di Wall Street, dove si profila un avvio negativo oggi.

Tensione anche sull'obbligazionario, dove lo spread tra i rendimenti di Bund e Btp è salito sopra i 280 punti base.

Finmeccanica, Fiat e Unicredit sono in asta di volatilità, dopo essere arrivate a perdere intorno al 5%.

Alle 14,40 circa il FTSE Mib cede il 2,75%, l'Allshare perde il 2,62%, mentre l'indice benchmark europeo FTSEurofirst scende dello 0,96%.

In deciso calo tutti i titoli bancari. POP MILANO, dopo il balzo di venerdì, cede il 5,4%. MPS, al centro dello scandalo sui derivati e delle cronache dei quotidiani, perde il 4,4%. UNICREDIT, che ha visto il suo rating tagliato a 'neutral' da 'buy' da parte di Ubs, scende del 5%. Seguono a breve distanza BANCO POPOLARE (-4,2%) e INTESA SAN PAOLO (-3,7%).

SAIPEM (+2,1%) è l'unico titolo che riesce a mantenersi in territorio positivo, mentre si allenta l'impatto emotivo del profit warning.

  Continua...