Borsa Milano azzera perdite su finale seduta, crolla Seat

martedì 29 gennaio 2013 17:55
 

MILANO, 29 gennaio (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in parità, annullando le perdite accumulate nella prima parte della seduta, frutto delle prese di profitto.

"La seduta è stata caratterizzata dalle prese di profitto, ma il miglioramento visto nel pomeriggio suggerisce una forza intrinseca del mercato, che lo spinge al rialzo", commenta un trader.

Da inizio anno il principale listino italiano ha guadagnato quasi il 10%, meglio delle altre borse europee.

L'indice FTSE Mib ha terminato la seduta a -0,03% a 17.891,91 punti, poco sotto la soglia psicologica dei 18.000 punti. L'AllShare ha ceduto un frazionale 0,05%. Il benchmark europeo FTSEurofirst ha terminato a +0,47%. A piazza Affari i volumi sono stati pari a 2,2 miliardi di euro.

* Bancari senza una direzione precisa, con UNICREDIT , POP EMILIA e BPM sopra la parità e gli altri istituti in territorio negativo. Chiude in rialzo anche MPS. Secondo indiscrezioni, la Fondazione Mps sarebbe pronta a cedere il 10% della banca e potrebbe lanciare l'operazione non appena il titolo sarà tornato sopra i 30 centesimi. Intanto, si susseguono le indiscrezioni sulle vicende giudiziarie che coinvolgono la banca e i suoi manager in merito ai contratti derivati emersi nei giorni scorsi e all'acquisto di Antonveneta.

* SAIPEM ha perso il 3,5%, peggior titolo del listino principale. I trader segnalano che Bank of America Merril Lynch ha collocato ieri, per conto di un investitore istituzionale, probabilmente Fidelity, 9,97 milioni di azioni per 350 milioni di euro, a 30,65 euro ad azione circa, pari al 2,3% circa del capitale. Jp Morgan ha oggi tagliato il prezzo obiettivo su Saipem a 38,9 euro da 41,6.

* Tonica MEDIASET (+2,18%). "I guadagni sono legati a fattori tecnici. Il titolo ha raggiunto una buona resistenza in area 2 euro. Un eventuale break out darebbe la spinta per ulteriori rialzi" commenta un analista.

* Buon rialzo per le utilities, in sintonia con il settore a livello europeo (+1,03%). Rialzi superiori al 4% per A2A e Iren. ENEL è salita dell'1,3%.   Continua...