Borsa Milano in rialzo, stacca borse europee grazie a rally bancari

mercoledì 9 gennaio 2013 12:44
 

MILANO, 9 gennaio (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari guadagna oltre l'1%, mettendosi in evidenza all'interno di un azionario europeo che non va oltre un lieve rialzo, grazie alla forte spinta dei bancari e al contributo di qualche singolo titolo come Finmeccanica e Telecom Italia.

Tra gli investitori prevale l'ottimismo, grazie al buon inizio della stagione delle trimestrali negli Stati Uniti. Ieri Alcoa, primo produttore mondiale di alluminio, ha offerto prospettive incoraggianti per il 2013 e ha annunciato ricavi trimestrali superiori alle stime del mercato.

Andando più nello specifico, la borsa milanese trae vantaggio della minore tensione sul mercato obbligazionario, con lo spread tra i rendimenti dei titoli di stato italiani e tedeschi non lontano dai minimi dell'ultimo anno e mezzo.

Intorno alle 12,35 il FTSE Mib sale dell'1,12%, l'AllShare avanza dello 1,07%, con volumi per 1,1 miliardi di euro. L'indice benchmark europeo FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,23%.

Il futures sul FTSE Mib segna +1,2%, mentre dall'altra parte dell'oceano i derivati sugli indici di Wall Street sono poco mossi.

* Nuovo sprint dei bancari spinti dalle ricoperture, secondo un trader. MPS (+3,7%) ancora una volta guida il rally, seguita a breve distanza da BANCO POPOLARE (+3,1%). UNICREDIT sale del 3,2%, mentre INTESA SP dell'1,4%. Gli istituti italiani si mettono in evidenza all'interno del comparto europeo che, pur positivo, non va oltre l'1,4%.

* TELECOM ITALIA guadagna oltre il 5%, con volumi forti. Dopo la recente debolezza, il titolo rimbalza sulle notizie di stampa su una possibile alleanza della rete a livello europeo. Il Financial Times ha scritto che l'ipotesi di una condivisione delle infrastrutture è stata discussa in un incontro privato tra l'eurocomissario alla Concorrenza Joaquin Almunia e Telecom Italia, Deutsche Telekom, France Telecom e Telefonica. Tutti i gruppi registrano consistenti rialzi in borsa.

* FINMECCANICA sale del 4,3% spinta dalle indiscrezioni stampa riguardo un'accelerazione sul dossier Ansaldo Energia, secondo un trader.

* PARMALAT in territorio negativo, in sintonia con la debolezza del settore (-0,37%)   Continua...