Borsa Milano guarda a politica interna e chiude positiva, bene popolari

giovedì 13 dicembre 2012 17:51
 

MILANO, 13 dicembre (Reuters) - Piazza Affari chiude la seduta odierna con il segno positivo dopo l'annuncio di Silvio Berlusconi di essere disponibile a fare un passo indietro qualora Mario Monti decidesse di candidarsi come leader dei moderati.

Lunedì proprio l'intenzione dichiarata di Berlusconi di ridiscendere in campo aveva portato Piazza Affari a essere la maglia nera d'Europa. Oggi le sue dichiarazioni di segno opposto fanno della borsa italiana una delle poche in Europa con una chiusura in rialzo.

"Quanto detto da Berlusconi comporta che avremo un governo che rimane nel solco di Monti. Questo fatto, aggiunto alle decisioni della Fed, sostiene il mercato", ha dichiarato un trader.

Sullo sfondo restano i timori, comuni a tutta l'Europa, sulla questione del 'fiscal cliff', mentre si avvicina sempre più la scadenza di fine anno che farebbe scattare, in caso di mancato accordo tra Repubblicani e Democratici, tagli alla spesa e aumento fiscali per 600 miliardi mettendo a rischio il percorso di ripresa degli Usa.

L'indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,64%, l'Allshare dello 0,60%. Chiusure con segno meno per Londra, Francoforte e Parigi. Volumi per 1,4 miliardi di euro circa.

* Popolari in gran spolvero su scommesse relative a cambi di governance e a un'eventuale ripresa dell'attività di M&A l'anno prossimo. L'input è partito stamane da Pop Milano dopo indiscrezioni stampa secondo cui i lavori del "cantiere" per rivedere la forma di governo societario, annunciati dal presidente Andrea Bonomi, potrebbero anche andare in direzione di una trasformazione della popolare in una Spa, vecchio progetto mai del tutto tramontato.

Tuttavia già ieri un report di Mediobanca disegnava scenari di M&A, conseguenti alla necessità di cambiare governance, con ipotesi di fusione UBI Banca-Pop Emilia e Banco Popolare-Pop Milano. UBI ha chiuso a +4,55%, BANCO POPOLARE a +2,22%, POP EMILIA a +4,56%, POP MILANO a +4,84%. Stoxx europeo di settore a -0,30%.

* Debole SAIPEM dopo che ieri Consob ha ufficializzato la riduzione della quota da parte dei fondi Capital Research and Management Company.

* Vola ITALCEMENTI dopo l'annuncio della riorganizzazione delle attività italiane, che comporterà costi minori per 40 milioni.   Continua...