Borsa Milano prosegue volatile, focus rimane su Grecia

mercoledì 21 novembre 2012 13:05
 

MILANO, 21 novembre (Reuters) - Gli indici azionari milanesi chiudono in lieve rialzo una mattinata volatile, in cui hanno oscillato tra denaro e lettera influenzati dalle notizie e dai timori sugli sviluppi della situazione in Grecia.

"Le attese su un passo avanti nelle negoziazioni sugli aiuti ad Atene erano alte, per questo quando stamane il vertice dell'Eurogruppo si è concluso con un nulla di fatto mi sarei aspettato vendite violente all'apertura dei mercati; cosa che invece non è avvenuta" commenta un trader.

La mattinata in borsa non ha visto spunti di rilievo, segnalano dalle sale operative. Non incide sul trend dei finanziari il buon andamento differenziale Btp-Bund decennali. "Vedo uno spread tranquillo e un bund invariato, che però non impattano sull'azionario" nota il trader.

I volumi sono rimasti contenuti alla vigilia della festività statunitense del Ringraziamento, per la quale domani le borse Usa saranno chiuse.  Attorno alle 12,50 il benchmark FTSE Mib è in rialzo dello 0,24%, in linea con l'Allshare. In progresso anche il futures, mentre in Europa l'indice FTSEurofirst 300 avanza dello 0,07%.

* Incerti i bancari, che seguono il trend volatile dell'indice. Verso metà giornata il comparto è misto con POP MILANO e INTESA SP in rialzo, UNICREDIT poco mossa e gli altri titoli in calo. Perde mezzo punto MEDIOBANCA all'indomani dell'avvio da parte del Cda dei lavori per il piano industriale. MPS è fanalino di coda del paniere principale.

* In spolvero FIAT dopo i forti realizzi della vigilia sul declassamento da parte di Ubs. "Il titolo è ben comprato visto che ieri ha perso parecchio. Oltre alle ricoperture non vedo altri mover" dice un operatore. Sempre nel comparto auto, EXOR rimane in perdita, così come FIAT INDUSTRIAL, che ritraccia dopo il rally della vigilia.

* Nella galassia di Marco Tronchetti Provera, sale PIRELLI mentre cede oltre tre punti CAMFIN dopo la conferma dei fondi Clessidra e Investindustrial dell'esclusiva fino al 15 dicembre con Mtp Sapa. "Camfin scende sullo scontro sul controllo di Pirelli" è il commento flash di un trader, che evidenzia sul titolo anche forti realizzi in seguito ai rialzi di ieri.

* E' positiva ENEL GREEN POWER sulle notizie di un finanziamento a 12 anni da 110 milioni di euro ottenuto per gli investimenti nella centrale eolica di Talinay in Cile e del fatto che società è nella shortlist del governo del Marocco per l'assegnazione di progetti da 850 megawatt.   Continua...