Siderurgia, Klesch acquisisce attività Leali

giovedì 21 febbraio 2013 15:55
 

MILANO, 21 febbraio (Reuters) - La svizzera Klesch ha annunciato l'acquisto delle attività principali del gruppo Leali, produttore di acciaio.

Leali, si legge in un comunicato, ha una capacità di produzione totale di 650.000 tonnellate di acciaio l'anno. Impiega 250 persone nei tre siti produttivi ubicati a Odolo e Valsugana. Leali vende circa 200.000 tonnellate di prodotti in acciaio speciale di qualità bar l'anno.

L'accordo prevede un periodo di consultazione con i sindacati, le banche, i clienti e le altre parti interessate. La fase finale di acquisizione è prevista concludersi alla fine dell'anno.

Klesch è un business globale di materie prime industriali, con tre divisioni specializzate nella produzione e commercializzazione di prodotti chimici, di metalli e petrolio. Klesch si era fatto avanti per lo stabilimento sardo di Alcoa e ha presentato una manifestazione d'interesse per Lucchini.

Non sono stati comunicati i termini finanziari della transazione.

Leali era in liquidazione, ieri si è tenuta l'udienza del tribunale fallimentare che ha dato l'ok all'acquisizione di Klesch, che rileva tre (Leali Spa, Laf e Borgo Valsugana) dei quattro (Roè Volciano resta escluso) stabilimenti del gruppo bresciano. Il brand Leali verrà mantenuto e verranno mantenuti gli attuali livelli occupazionali.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia