Marr rileva gestione Scapa, apporto circa 80 mln a ricavi 2013

mercoledì 20 febbraio 2013 18:08
 

MILANO, 20 febbraio (Reuters) - Marr inizierà a gestire Scapa Italia dal prossimo 23 febbraio. E anticipa che i risultati 2012 sono superiori agli obiettivi.

E' quanto si legge in un comunicato del gruppo attivo nei prodotti alimentari.

Marr gestirà Scapa sotto forma di affitto d'azienda nell'ambito di una procedura di concordato preventivo con continuità aziendale.

Controllata dall'operatore di private equity Faberstone, Scapa ha dovuto far ricorso al concordato per difficoltà gestionali e finanziarie.

Il contratto di affitto, della durata di un anno, prevede che Marr rilevi la gestione dei centri distributivi di Marzano (Pavia) e Pomezia (Roma).

La società del gruppo Cremonini prevede che Scapa apporti circa 80 milioni di ricavi nel 2013, cifra destinata a salire a circa 100 milioni l'anno prossimo, "con una contribuzione positiva in termini di Ebitda".

Il contratto prevede che Marr acquisti Scapa dopo l'omologa del Tribunale di Milano del concordato preventivo. Il prezzo è stabilito in 3,5 milioni, da cui verranno dedotti i canoni di affitto (300.000 euro l'anno).

Il Cda che ha approvato l'operazione Scapa ha esaminato i risultati preliminari dell'anno scorso, che saranno approvati dal consiglio del prossimo 14 marzo. La nota ricorda che storicamente i risultati dei primi nove mesi rappresentano circa il 78% dei ricavi totali e oltre l'80% dell'utile. Marr, però, anticipa che i risultati dell'intero anno sono superiori agli obiettivi.

  Continua...