PUNTO 1-Risparmio gestito, dicembre in rosso, deflussi per 11,3 mld in 2012

giovedì 24 gennaio 2013 12:40
 

* Deflussi 2012 dovuti a gestioni di portafoglio, fondi aperti +1,67 mld

* Successo prodotti "data target" traina raccolta fondi

* Segno negativo Generali dicembre frutto di operatività infragruppo (Aggiunge commento)

MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Dopo un dicembre in rosso per 4,34 miliardi, l'industria del risparmio gestito in Italia si avvia a chiudere il 2012 con deflussi netti per 11,3 miliardi secondo i dati preliminari diffusi oggi da Assogestioni.

Il risultato negativo, pur meno pesante dei riscatti per quasi 41 miliardi del 2011, si deve in larga parte all'emorragia dalle gestioni di portafoglio che, nel periodo, hanno visto uscire 14,5 miliardi circa. Timida riscossa nel 2012 per i fondi aperti, che archiviano l'anno con sottoscrizioni per 1,67 miliardi.

"Vedo con favore il ritorno della raccolta netta positiva sui fondi comuni, cannibalizzati in passato da altri prodotti meno trasparenti come bond bancari e polizze", osserva Marco Bonifacio, responsabile ufficio studi di Zenit sgr.

"Le gestioni sono influenzate dai mandati istituzionali che si muovono in base a logiche diverse da quelle dei piccoli risparmiatori", aggiunge Bonifacio. "Su quelle retail pesa il fatto che si è iniziato a capire che si tratta di prodotti sofisticati destinati a chi ha somme ingenti da investire mentre per i piccoli risparmiatori è più adatto il fondo".

La raccolta complessiva dei fondi aperti nel 2012, che ha visto riscatti per oltre 10 miliardi sui prodotti monetari e di quasi 8 miliardi sugli azionari, si deve in larga parte al successo di vendite dei cosiddetti prodotti "data target".

Questi fondi, classificati nella macrocategoria degli obbligazionari (flessibili), hanno continuato a raccogliere anche a dicembre con afflussi netti per 2,1 miliardi.   Continua...