Private equity, Europa accelera in trim4 ma 2012 in calo - report

lunedì 21 gennaio 2013 17:02
 

MILANO, 21 gennaio (Reuters) - L'industria del private equity europea ha ritrovato slancio nel quarto trimestre dell'anno scorso.

E' quanto emerge dal rapporto 'Private equity barometer', redatto da unquote, in collaborazione con Arle Partners.

Nell'ultima parte del 2012, il vecchio continente ha registrato 277 transazioni, in crescita del 21% rispetto al trimestre precedente. In termini di controvalore, i deal sono balzati dell'82%, a 24,6 miliardi di euro, il miglior risultato da circa diciotto mesi.

Nonostante l'accelerazione del periodo ottobre-dicembre, il 2012 è andato in archivio in rosso: l'industria del private equity ha segnato un calo del 14% in termini di numero di deal (1.092) e del 21% guardando al controvalore (71,22 miliardi di euro).

Il quarto trimestre, evidenzia il report, ha visto un ritorno dei mega-buyout, ovvero operazioni con un controvalore superiore a 1 miliardo.

Nella graduatoria dei maggiori buyout dell'ultima parte del 2012 figura l'acquisizione di Cerved da parte di Cvs Capital Partners, deal da 1 miliardo di euro.

L'acquisizione di Aston Martin da parte di Investindustrial, operazione da 190 milioni di euro, guida la classifica delle maggiori transazioni di growth capital.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia