PUNTO 1-Mps, Morelli firmò indemnity letter nascoste a Bankitalia

mercoledì 6 febbraio 2013 17:51
 

(Aggiunge dettagli, no comment Jp Morgan)

SIENA, 6 febbraio (Reuters) - L'ex-direttore generale di Monte dei Paschi Antonio Vigni e l'ex-direttore finanziario Marco Morelli, indagati a Siena per ostacolo all'autorità di vigilanza, hanno omesso di comunicare alla Banca d'Italia di aver rilasciato una indemnity side letter a Bank of New York in occasione dell'assemblea di sottoscrittori del Fresh nel 2009, quando furono votate alcune modifiche allo strumento.

E' quanto emerge dall'invito a comparire - visionato da Reuters - destinato a Vigni, che oggi si è presentato alla procura senese per rispondere alle domande dei magistrati che indagano su Mps.

In base al documento risulta inoltre che Morelli ha firmato una indemnity in favore di Jp Morgan il 15 aprile 2008 e che anche questa è stata nascosta a Bankitalia nell'ambito delle comunicazioni relative all'aumento di capitale da 1 miliardo di euro riservato al Fresh.

Al momento nessun commento da Jp Morgan.

Dal documento emerge poi che l'ex-presidente di Mps Giuseppe Mussari è indagato per falso in prospetto e manipolazione del mercato.

Mussari è indagato in concorso con Vigni, con l'ex-direttore finanziario Daniele Pirondini e Raffaele Rizzi (in qualità di responsabile area legale) per falso in prospetto per aver dato false informazioni e occultato notizie nel prospetto informativo per il collocamento di azioni ordinarie Mps nel 2008 e nel 2011 "allo scopo di far conseguire, per sé o per altri, in particolare al medesimo istituto bancario un ingiusto profitto".

Secondo i magistrati, non sono stati descritti in particolare "in modo compiuto i Fresh 2008 e non erano descritti i contratti di total return swap sottoscritti da Fondazione Mps".

Mussari è inoltre indagato in concorso con Vigni e Pirondini per manipolazione del mercato perché nell'ambito dell'acquisizione di Antonveneta "partecipavano e contribuivano alla predisposizione della complessa operazione finanziaria Fresh 2008, diffondendo al mercato notizio false, idonee a determinare una sensibile alterazione del prezzo delle azioni Mps".   Continua...