Italia, Vontobel investe in Luxottica, banche poco redditizie e capitalizzate

lunedì 4 febbraio 2013 14:03
 

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - Gli istituti di credito italiani hanno redditività risicata e una patrimonializzazione troppo bassa. Di italiano nei portafogli di Vontobel supervisionati da Rajiv Jain, portfolio manager e capo dell'equity team internazionale al momento c'è spazio solo per una società come Luxottica.

"Luxottica ha margini di ulteriore crescita anche grazie alla robusta attività negli Usa", ha detto Jain a Reuters a margine di una presentazione oggi a Milano.

Crescita di qualità a prezzi ragionevoli: questo il principio ispiratore della strategia di investimento di Jain che lo ha convinto, per esempio, a ridurre l'esposizione ai mercati emergenti rispetto a cinque anni fa oltre a selezionare accuratamente gli istituti di credito in portafoglio. Passando in rassegna i nomi di maggior peso a seconda delle diverse strategie a fine 2012 l'Europa continentale è rappresentata solo da Ubs. C'è poi anche HSBC e banche statunitensi come J.P. Morgan e Citigroup, oltre a HDFC Bank, la maggiore banca retail dell'India che ha registrato una crescita composta dell'Eps del 27% negli ultimi 10 anni.

"Le banche italiane fanno troppi pochi accantonamenti e in maniera troppo graduale", sottolinea Jain. Un problema che riguarda tutte le banche dell'Europa continentale. "Andava fatto come negli Stati Uniti, dove la pulizia è stata fatta tutta e subito", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia