PUNTO 1-Generali non vede impatti patrimonio da investimenti private equity

martedì 18 dicembre 2012 18:58
 

(Aggiunge commenti fonti, dettagli)

MILANO, 18 dicembre (Reuters) - Eventuali impatti economici e finanziari dagli investimenti in private equity e fondi alternativi di Generali, oggetto di una valutazione aggiornata portata all'ultimo Cda triestino, non sono oggi determinabili con precisione ma comunque non sono tali da incidere in modo significativo sul patrimonio della compagnia.

Lo dice una nota di Generali diffusa su richiesta della Consob dopo alcune indiscrezioni stampa che dettagliavano gli investimenti in fondi lussemburghesi di private equity, passati al setaccio del consiglio del 14 dicembre scorso.

Il 14 dicembre scorso - ricorda la nota - sono state portate all'attenzione del Comitato Controllo Rischi e del Cda le valutazioni aggiornate di alcuni investimenti in private equity e fondi alternativi, in particolare quelli del fondo lussemburghese e dei fondi gestiti da VEI e Rhone.

L'analisi si inquadra nell'ambito del processo di revisione strategica della compagnia finalizzata a un maggior focus sul business assicurativo, i cui esiti verranno presentati a Londra il 14 gennaio.

"Analoghe analisi - conclude la nota - saranno avviate su tutte le altre classi di investimento".

Secondo quanto ricostruito oggi dal Corriere della Sera nel consiglio del 14 dicembre sono stati esaminati investimenti alternativi del gruppo per complessivi 6,1 miliardi di euro. Di questi - si legge sul quotidiano - 1,24 miliardi riguardano 13 fondi di private equity lussemburghesi con una perdita finora di 300 milioni di euro.

In particolare Generali - prosegue il quotidiano - ha versato nel fondo Vei Capital 70 milioni sui 155 milioni promessi con un rendimento annuo negativo del 4%.

Il fondo, creato a settembre 2010 da Palladio Finanziaria con l'obiettivo di assumere e gestire partecipazioni societarie nell'ottica di investimenti di private equity e business infrastrutturali, è controllato dalla società di Roberto Meneguzzo e condiviso con Veneto Banca, Intesa Sanpaolo e Pop Vicenza.   Continua...