PUNTO 2 - Pirelli, due soci per MTP Sapa che guarda a trading materie prime

lunedì 17 dicembre 2012 18:07
 

(aggiunge contesto)

MILANO, 17 dicembre (Reuters) - Marco Tronchetti Provera inizia l'attività nel business del trading delle materie prime e fa entrare due nuovi soci nella cassaforte di famiglia a capo della catena di controllo. L'accordo lascia irrisolto lo scontro aperto nella galassia Pirelli con i Malacalza e ma non ne pregiudica il controllo.

Entrano nel capitale Rottapharm/Madaus - multinazione farmaceutica interamente posseduta da Lucio e Luca Rovati - e l'imprenditore romano Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini con quote rispettivamente del 25% e del 3%, in seguito a un aumento di capitale riservato per 40 milioni di euro.

Una fonte vicina alla vicenda dice che le trattative di Tronchetti Provera con potenziali nuovi soci, Investindustrial e Clessidra, proseguono per GPI e Camfin.

A questo livello la situazione diventa però più complessa, considerato che la struttura azionaria delle società è oggetto di contenzioso. La famiglia Malacalza a fine ottobre ha contestato a Gpi e MTP Sapa il mancato rispetto dei patti parasociali e ha chiesto l'esecuzione dell'accordo che prevede il trasferimento in proprio favore di un compendio patrimoniale di Gpi, che includa una quota del 13% di Camfin.

La partecipazione dei Malacalza in Camfin è attualmente al 12%.

La nuova liquidità per la MTP sarà comunque utile anche per affrontare la delega per l'aumento di capitale da 45 milioni di euro della controllata Gpi.

Con questa operazione il 72% della holding rimane a Mgpm, che fa capo alla famiglia Tronchetti Provera.

Il patto parasociale che verrà siglato dalle parti avrà una durata di tre anni e non mette in discussione il "controllo solitario attualmente esercitato da Marco Tronchetti Provera su MTP SpA e sulle società dalla stessa direttamente e indirettamente controllate, né sulla gestione ordinaria di tali società", dice la nota.   Continua...