PORTAFOGLI-Allianz GI cauta in 2013, politica alimenterà volatilità

mercoledì 12 dicembre 2012 16:44
 

MILANO, 12 dicembre (Reuters) - Il 2013 si preannuncia nel segno della politica per i mercati finanziari globali, gettando l'ipoteca della volatilità sull'investimento azionario di breve periodo.

In questo senso, nonostante i mercati dell'Europa del Sud offrano valutazioni più attraenti "l'Italia ha bisogno di una leadership politica stabile, coerente e impegnata", ha detto oggi Neil Dwane, chief investment officer Europa di Allianz Global Investors nel corso di una presentazione a Milano.

Dwane, rispondendo ad una domanda specifica sulla situazione italiana dopo le dimissioni di Monti ha precisato che tale affermazione è valida anche per Stati Uniti, Gran Bretagna e, con l'approssimarsi delle elezioni l'anno prossimo, anche in Germania.

Se il rischio politico è destinato a movimentare i listini la caccia al rendimento andrà ristretta allora ai titoli ad alto dividendo, particolarmente attraenti sulle piazze europee, dove le valutazioni restano a sconto. Questo è vero anche per la borsa cinese che quest'anno ha perso oltre il 5%.

Più in generale Andreas Utermann, Global Chief Investment Officer di Allianz Global Investors guarda all'anno nuovo con cautela alla luce dei deludenti dati economici più recenti e dei nuovi piani di stimolo monetario dalla Federal Reserve Usa e dalla Banca del Giappone.

"Negli ultimi dodici mesi il rendimento medio da dividendi delle società in buona salute ha superato significativamente il livello di molti titoli obbligazionari e questo trend è destinato a proseguire", ha detto Utermann in una nota.

In portafoglio, quali investimenti alternativi difensivi in grado di generare rendimenti potenzialmente interessanti, il manager consiglia titoli di stato emergenti e le relative valute, obbligazioni societarie anche ad alto rendimento e gli investimenti infrastrutturali.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...