Ipo Sea, esposto F2i in Consob, "collaborazione a quotazione"

venerdì 7 dicembre 2012 13:19
 

MILANO, 7 dicembre (Reuters) - F2i ha presentato un esposto in Consob per ricostruire gli eventi relativi al processo di quotazione di Sea.

E' quanto si legge in un comunicato del fondo guidato da Vito Gamberale.

Nel documento di evidenzia "la costante collaborazione offerta da F2i, sia verso il Comune di Milano, sia verso la società, al progetto di quotazione in Borsa".

Il fondo sostiene di aver "favorito la quotazione, pur nel rispetto del proprio ruolo di importante azionista della Sea".

All'esposto è stata allegata "l'intera corrispondenza intercorsa tra F2i, la società e il Comune di Milano", da cui "emerge chiaramente la volontà di collaborare con il Comune, pur nel rispetto reciproco degli specifici punti di attenzione".

Il fondo definisce "immotivata e intempestiva" la decisione del 27 novembre scorso di comunicare al mercato "una presunta e inesistente conflittualità in atto tra i soci".

F2i, infine, sottolinea che il fallimento della quotazione è "dovuto a ben altre ragioni, come ora risulta chiaro dopo la pubblicazione, sulla stampa, dei dati del pre-marketing fatto dalle banche".

In conclusione, F2i "resta schiettamente impegnata a proseguire, anzi a rafforzare, un rapporto di collaborazione col Comune di Milano, al fine di condividere, sempre, azioni, tempi e modalità per sviluppare e valorizzare la Sea".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia