PUNTO 3-Generali, per bond LTII 1,25 mld ordini oltre 8 mld, tasso 7,75%

mercoledì 5 dicembre 2012 17:07
 

(Riscrive, aggiorna, aggiunge commenti)

di Gabriella Bruschi

MILANO, 5 dicembre (Reuters) - Del vento benefico che sta attraversano i mercati dei Paesi periferici ha ampiamente beneficiato oggi Generali che in un paio d'ore ha ricevuto ordini superiori a 8 miliardi di euro per il nuovo bond subordinato da 1,25 miliardi.

I dealer dicono che si è aperta una fortissima domanda per tutto il settore tripla 'B', con gli investori da tempo a caccia di rendimenti più appetibili che ritengono arrivato il momento per spostarsi dal rating 'A' al livello più elevato del gruppo 'B'.

"Gli investitori hanno aperto una nuova finestra di investimento, quella sugli asset 'tripla-B'" dice uno stratgist del mercato dei capitali. "Hanno realizzato che - con i progressi ottenuto in Grecia e in Spagna - non ha più senso detenere asset con rendimenti inesistenti ed è arrivato il momento di spostarsi su posizioni relativamente più rischiose".

Il bond di Generali arriva così nel momento più opportuno: rating a cavallo tra la 'A' e la 'B', rendimento elevato, opzione 'call' a 10 anni.

"Il mercato dei capitali è tornato sotto i riflettori e la domanda si fa avanti numerosa" dice il responsabile del primario di una banca londinese. "Addirittura c'è ora la sensazione che si possa perdere questo treno e presto anche i rendimenti dei periferici 'buoni' possano scendere velocemente".

Ieri il bond di UniCredit 'Baa2' per Moody's - che è stato prezzato per 750 milioni - ha ricevuto ordini per 2,3 miliardi.

  Continua...