UBP punta su borse Usa,Cina,high yield in 2013,vede oro a 2.000 dlr

martedì 4 dicembre 2012 15:46
 

* Per UBP oro al 20% di un portafoglio di rischio medio

* Scommette su bond senior di banche Usa, ibridi non finanziari

* Esposizione a Btp solo fino a 3 anni

MILANO, 4 dicembre (Reuters) - Union Bancaire Privée guarda all'anno prossimo con fiducia, scommettendo che il carburante degli stimoli monetari continuerà a spingere le borse, specialmente di Wall Street e di Shanghai, mentre il redditto fisso offrirà valore nelle emissioni ad alto rendimento, considdetti "high yield" e convertibili.

Il gestore ginevrino, oggi a Milano per la presentazione delle prospettive 2013, consiglia inoltre per un portafoglio di rischio medio un'allocazione al 20% in oro per approfittare dell'indebolimento del dollaro. Il metallo giallo, dagli attuali 1.700 dollari circa, secondo UBP, potrebbe infatti toccare i 2.000 dollari l'oncia l'anno prossimo.

Se è vero che i rendimenti dell'universo corporate hanno raggiunto minimi storici, l'istituti vede ancora occasioni nei prestiti "senior" emessi da banche statunitensi, "che hanno spread quasi doppi rispetto a quelli non finanziari e più ampi di quelli bancari non Usa", secondo la responsabile del reddito fisso Christel Rendu de Lint. Offrono valutazioni interessanti anche i corporate bond ibridi non finanziari, "meno rischiosi dell'azionario ma con rendimenti quasi doppi rispetto a quello offerto dal dividendo", ha sottolineato, citando l'esempio di una società come General Electric.

Il gestore, che si tiene alla larga dai governativi dei paesi sviluppati, investe in Btp a 18 mesi nei portafogli che garantiscono liquidità giornaliera.

"Su una base 'buy and hold' prendiamo esposizione fino a tre anni perché è il tratto della curva che non si deteriorerà", ha detto Rendu de Lint riferendosi alla possibile protezione offerta dagli acquisti della Banca centrale europea sulle scadenze brevi.

Spazio, infine, anche per i corporate che hanno rating inferiore a quello "investment grade", a patto di diversificare e ovviare alla illiquidità tipica di questo strumento.   Continua...