PUNTO2-Sea,ritiro Ipo non è brutta figura,"succede sul mercato"-Pisapia

lunedì 3 dicembre 2012 12:15
 

(Aggiunge altra dichiarazione Podestà)

MILANO, 3 dicembre (Reuters) - Lo stop alla quotazione di Sea in Borsa per mancanza di adesioni non è stata una brutta figura e il comune di Milano ha fatto il migliore affare degli ultimi 10 anni quando ha venduto l'anno scorso a F2i il 29,75% del capitale della società che gestisce gli scali aeroportuali milanesi.

Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia.

"(La cessione a F2i) è stato il migliore affare degli ultimi dieci anni. La quota è stata pagata un prezzo al di là del valore effettivo e quell'anno il bilancio del comune è stato salvato proprio dalla cessione con bando internazionale di parte della quota in Sea", ha detto il sindaco a margine della conferenza nazionale sulla regolazione dei servizi idrici.

Alla domanda se il ritiro della quotazione fosse stata una brutta figura per Milano, Pisapia ha così risposto: "No, assolutamente. Voglio ricordare che è la terza volta che inizia il processo di quotazione che poi non va in porto. Sono cose che succedono nel mercato. Qui bisogna trovare, se ci sono, delle responsabilità".

Oggi il sindaco parlerà della vicenda in consiglio comunale.

Venerdì scorso il cda di Sea ha discusso la presentazione di un esposto in Consob contro F2i per aver ostacolato l'Ipo.

Nelle scorse settimane il fondo di Vito Gamberale aveva duramente criticato l'operazione. Nel cda di Sea ci sono anche due rappresentanti del fondo di private equity.

Relativamente all'ipotesi di esposto in Consob, Guido Podestà, presidente della Provincia di Milano che con l'ipo avrebbe ceduto il 14,8% del capitale, ha detto: "Mi sembra giusto che la Consob verifichi. Se c'è stata turbativa d'asta lo chiarirà qualcun altro".   Continua...