PUNTO 1 - Mini-bond, Cerved testa interesse investitori - fonti

venerdì 23 novembre 2012 16:19
 

(aggiunge fonte vicina alla società)

LONDRA/MILANO, 23 novembre (Reuters) - Cerved Group, fornitore di soluzioni di business information, ha incontrato alcuni selezionati gestori di fondi obbligazionari non investment grade per verificare l'eventuale interesse per un bond ad alto rendimento ("high yield").

Lo riferisce una fonte vicina alla società confermando quanto riportato da Ifr, un servizio di Thomson Reuters.

Cerved Group, costituita nel 2009 dagli operatori di private equity Bain Capital e Clessidra Capital Partners, è considerata una delle società che potrebbero approfittare delle agevolazioni introdotte la scorsa estate per le non quotate di medie dimensioni che intendono finanziarsi sul mercato del debito.

Diverse fonti finanziarie avevano anticipato a inizio mese una possibile iniziativa di Cerved nell'ordine di 300 milioni di euro.

Due fonti hanno riferito oggi che gli incontri con gli investitori si sono svolti ieri e che Credit Suisse è una delle banche coinvolte. Non è stato possibile avere un commento di Credit Suisse. Cerved non ha rilasciato commenti.

La prima società a sfruttare le agevolazioni previste dal decreto crescita del ministero dello Sviluppo Economico è stato il produttore di tappi di alluminio Guala Closures con un bond da 275 milioni a inizio mese.

La possibilità, anche per le società non quotate, di andare sul mercato con il regime fiscale più favorevole previsto per le quotate, è stato pensata dal governo per garantire un canale di finanziamento alternativo a quello bancario in tempi di credit crunch. L'iniziativa avvicina di più l'Italia alle prassi in vigore nel resto dell'Europa.

  Continua...