PUNTO 1 - Moto, Harley Davidson cede Mv Agusta a Castiglioni

venerdì 6 agosto 2010 18:58
 

(aggiunge conferma Harley Davidson)

MILANO, 6 agosto (Reuters) - La casa motociclistica Mv Agusta torna al presidente Claudio Castiglioni.

Harley Davidson (HOG.N: Quotazione), infatti, ha raggiunto un accordo per cedere il 100% del marchio di Schiranna (Varese) a Castiglioni e al figlio Giovanni.

Lo ha annunciato Harley Davidson confermando quanto anticipato da una fonte vicina al dossier, secondo cui l'accordo è stato chiuso per la cifra simbolica di un euro.

I Castiglioni sono stati assistiti dall'advisor finanziario Lazard. Giovanni Castiglioni sarà affiancato da Massimo Bordi, ex amministratore delegato di Ducati e di Same Deutz Fahr.

Secondo quanto riportato dalla fonte, l'accordo fra Harley e Castiglioni prevede che la casa Usa fornisca la dote per coprire l'assorbimento di cassa fino al ritorno del gruppo al breakeven, previsto a fine 2011.

Harley aveva deciso la cessione di Mv Agusta, a cui fa capo il marchio Cagiva, nell'ottobre scorso. Da allora, affiancata dall'adviser Bnp Paribas, la casa di Milwaukee aveva avviato un iter per la vendita, che si è trascinato per diversi mesi. Il dossier era finito sul tavolo di vari operatori di private equity specializzati in turnaround industriali, tra cui Atlantis Capital Partners, Orlando Italy e I2 Capital, ma tutti avevano passato la mano.

Nelle ultime settimane, secondo varie fonti vicine al dossier, la corsa si era ristretta a Castiglioni, Tpg (affiancata da Federico Minoli, ex amministratore delegato di Ducati) e Opera.