Tesoro peggiora stima Pil 2013 a -1,8%, migliora 2014 a +1,1%

martedì 29 ottobre 2013 14:39
 

ROMA, 29 ottobre (Reuters) - Il governo peggiora la stima sul Pil del 2013 a -1,8% dal precedente -1,7% indicato il 20 settembre e migliora la previsione del 2014 a +1,1% da +1%.

A presentare il nuovo quadro macroeconomico è il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, nel corso di una audizione in Senato sulla legge di Stabilità.

L'ex direttore generale della Banca d'Italia ha parlato di previsioni sulle quali "c'è consenso" e si è mostrato ottimista su un graduale processo di rafforzamento dell'economia italiana, indicando in "circa il 2%" il tasso di crescita del Pil nel 2017.

Il rapporto deficit/Pil del 2013 è confermato al 3%. Il debito diminuirebbe "dal 132,7% del Pil, atteso per il prossimo anno, fino al 120,1% nel 2017".

(Giuseppe Fonte e Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia