Crisi, relazione Servizi segreti: aziende esposte ad attacchi cibernetici

giovedì 28 febbraio 2013 13:37
 

ROMA (Reuters) - La congiuntura economica ha reso più vulnerabili le aziende italiane che sono oggi esposte anche "a manovre di attacco cibernetico".

E' quanto si legge nella Relazione sulla politica dell'informazione per la sicurezza 2012 che il governo ha trasmesso al Parlamento.

I nostri Servizi di intelligence scrivono che è stato oggetto della loro attività "il contrasto allo spionaggio, in un contesto connotato da una significativa esposizione delle aziende nazionali anche a manovre di attacco cibernetico".

La relazione aggiunge che attività è stata svolta "sulle anomalie nei circuiti bancari e finanziari connesse a pratiche illegali e a violazioni tributarie poste in essere su scala internazionale; permane prioritario il rilievo informativo sul contrasto al finanziamento al terrorismo, nel cui ambito è stata rivolta particolare attenzione all'opacità di flussi finanziari movimentati da cittadini stranieri presenti in Italia".

L'attenzione è rivolta sia alle "proiezioni sulle piazze finanziarie estere, snodo delle manovre di riciclaggio e di iniziative di dissimulazione ed anonimizzazione della provenienza delle provviste reintrodotte nell'economia legale, sia come fattore di inquinamento e di infiltrazione del nostrano tessuto economico".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia