Borsa Milano in rialzo, finanziari al palo, bene lusso e Buzzi

giovedì 28 febbraio 2013 17:58
 

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in discreto rialzo un'altra seduta segnata dall'incertezza che attanaglia l'Italia dopo l'esito delle elezioni politiche di alcuni giorni or sono.

In un'analisi sul voto, Philippe Waechter, direttore della ricerca economica di Natixis Asset Management, scrive che "la sola coalizione possibile sarebbe quella che dichiaratamente non si dovrebbe occupare di questioni economiche. Nell'Italia di oggi sarebbe impossibile... una possibile soluzione potrebbe essere l'adozione di un governo di transizione per la gestione delle attività correnti, per poi procedere a nuove elezioni".

Secondo Waechter, è tramontata l'ipotesi di una richiesta di aiuti alla Bce e dell'attivazione del programma di acquisto del debito a breve. "L'incertezza politica che potrebbe portare a nuove elezioni avrà ulteriori conseguenze", prosegue l'analisi di Natixis AM. "Se durante questo periodo la situazione italiana effettivamente peggiorerà, gli elettori che si orienteranno verso posizioni di contestazione verso l'Europa e l'euro saranno ancora più numerosi".

In chiusura, l'indice FTSE Mib ha guadagnato lo 0,6%, l'AllShare lo 0,55% e il MidCap lo 0,18%.

Volumi per un controvalore di circa 1,9 miliardi di euro.

* L'incertezza politica pesa sullo spread tra i rendimenti di Btp e Bund, e, di conseguenza, sui finanziari. Il paniere delle banche italiane è arretrato dello 0,44%. Poco mossa UNICREDIT (-0,26%), peggio INTESA SANPAOLO (-1,04%). MEDIOBANCA (-1,94%) prosegue il trend negativo iniziato dopo la pubblicazione dei risultati. Segno meno anche POPOLARE EMILIA ROMAGNA (-1,08%).

* Fuori dal coro UBI (+1,68%), MEDIOLANUM (+1,38%), BANCO POPOLARE (+0,78%) e POPOLARE MILANO (+0,48%).

* MONTEPASCHI (+1,25%) tonica: il ministero dell'Economia ha sottoscritto 4,071 miliardi di Monti bond.

* PRYSMIAN (+2,75%) premiata dai broker dopo la pubblicazione dei risultati 2012.   Continua...

 
Operatori di borsa a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid