Borse Asia Pacifico positive su parole Bernanke,chiusa Taiwan

giovedì 28 febbraio 2013 08:51
 

TOKYO (Reuters) - Le borse asiatche, come le materie prime e il petrolio, sono salite sulla scia delle rassicurazioni del presidente della Fed Ben Bernanke che ha ribadito l'impegno a proseguire con le politiche di stimolo all'economia. Anche la buona domanda di debito italiano, nell'asta di ieri, ha placato il nervosismo sulla situazione politica italiana.

Intorno alle 8,40 l'indice MSCI dell'Asia-Pacifico guadagna l'1,4%. Tokyo, non compresa nell'indice, ha chiuso a +2,71%.

Rinnovano i massimi storici le borse di AUSTRALIA, HONG KONG e INDONESIA dopo i picchi a cui hanno chiuso ieri. Chiusa per festività la borsa di TAIWAN.

In rialzo di oltre il 2% SHANGHAI, che ha registrato il migliore rialzo giornaliero da un mese sulla spinta di risultati migliori delle attese di China Vanke, il più importante gruppo immobiliare del paese nel settore sviluppo. A HONG KONG, anch'essa in deciso progresso, Prada sale del 2,3%.

Resta un passo indietro l'INDIA, poco sopra la parità, dopo che che nella finanziaria 2012/2013 è stata inserita la proposta di aumentare alcune tasse sulle imprese e sulle persone e dopo che una imposta sulle transazioni finanziarie è stata abbassata ma non eliminata. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia