Aste Tesoro, nuovo Btp 10 anni collocato al 4,83%

mercoledì 27 febbraio 2013 11:30
 

MILANO (Reuters) - Rendimenti in rialzo di circa 65 centesimi, ma sotto i livelli visti in mattinata, nelle due aste odierne dei Btp, le prime a medio lungo dopo le elezioni di domenica e lunedì scorsi che, non conferendo ad alcuna forza politica la maggioranza al Senato, fanno intravedere per l'Italia una situazione di stallo politico.

Complessivamente il Tesoro italiano ha collocato 6,5 miliardi di euro in titoli a 5 e 10 anni, il massimo del range di offerta compreso tra 4,75 e 6,5 miliardi.

La prima tranche del nuovo decennale maggio 2023 (cedola 4,50%), offerto per 3-4 miliardi, è stata assegnata per 4 miliardi al tasso del 4,83%, massimo da ottobre, dal 4,17% cui era stato collocato il mese scorso il 'vecchio' decennale, il Btp novembre 2022. Il rapporto di copertura è passato a 1,65 da 1,32.

In salita anche il tasso del Btp quinquennale novembre 2017, ai massimi da ottobre. Il titolo è stato assegnato per 2,5 miliardi, il massimo della forchetta d'offerta compresa tra 1,75 e 2,5 miliardi. Il rendimento è salito al 3,59% dal 2,94% dell'asta di gennaio. Il bid-to-cover è passato a 1,61 da 1,30.

Di seguito i commenti di alcuni operatori.

LUCA JELLINEK, Credit Agricole

"L'asta è andata meglio delle aspettative, i prezzi sono risultati migliori del mercato, la domanda è stata decente. C'era attenzione su questa asta perchè è arrivata in un momento direi drammatico dal punto di vista politico. Ma il problema non è la singola emissione, è gestire un calendario di rifinanziamento come quello dell'Italia in una situazione d'incertezza che sembra destinata a protrarsi per mesi".