Euro resta debole, pesano Pmi zona euro e minute Fed

giovedì 21 febbraio 2013 15:15
 

NEW YORK (Reuters) - Resta sotto pressione l'euro, ai minimi da un mese e mezzo sul dollaro, a seguito dei deboli dati economici europei della mattinata, arrivati in un contesto già di deprezzamento per la valuta unica, dettato dalla prospettiva di un affievolimento della posizione espansiva delle Federal Reserve americana.

I Pmi preliminari di febbraio di zona euro, Germania e Francia, complessivamente inferiori alle previsioni, delineano un quadro ancora decisamente grigio per l'economia continentale, raffreddando sensibilmente le speranze di un'imminente ripresa [ID:nL6N0BL2OC] [ID:nL6N0BL3YT] [ID:nL6N0BL33T].

D'altra parte, dalle minute dell'ultimo meeting Fed è emersa una chiara spaccatura all'interno del board della banca centrale riguardo la durata del programma di acquisto bond. Alcuni membri del Federal Open Market Committee, si legge nei verbali diffusi ieri, chiedono che il programma di quantitative easing venga rallentato o addirittura interrotto prima che si manifestino segnali concreti di miglioramento del mercato del lavoro, al fine di contenere i rischi inflativi e speculativi sull'economia Usa.

Nel primo pomeriggio l'euro/dollaro continua a trattare sotto quota 1,32, con un minimo intraday a 1,3166 toccato a fine mattinata, il livello più basso dallo scorso 10 gennaio. Siamo oltre cinque figure sotto il massimo da 15 mesi di 1,3711 del primo febbraio. Praticamente nullo l'effetto sul cambio dei dati Usa del primo pomeriggio, tra i quali un indice Pmi manifatturiero in lieve flessione a febbraio [ID:nL6N0BL9QD].

"Le Minute del Fomc sono state il fattore principale e i Pmi deludenti stanno dando agli operatori un motivo per andare corti sull'euro" spiega lo strategist di Bnp Paribas Michael Sneyd, che aggiunge: "Le elezioni italiane (di questo fine settimana) stanno rendendo gli investitori un po' cauti nel costruire grosse posizioni prima dei risultati del voto".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia