Zona euro, attività ancora in contrazione in febbraio, peggio di stime

giovedì 21 febbraio 2013 10:27
 

LONDRA (Reuters) - Le speranze che l'economica nella zona euro possa presto uscire dalla recessione hanno subito una battuta d'arresto oggi, secondo la stima flash dell'indice Pmi di Markit che mostra un'ulteriore flessione dell'attività delle imprese, in particolare di quelle francesi.

L'indice composito, che raggruppa l'attività manifatturiera e quella dei servizi, ha registrato in febbraio un livello di 47,3, peggio delle attese di un 49,0 e dopo il 48,6 di gennaio.

Il comparto dei servizi ha registrato un 47,3 contro attese di un 49,0 e peggio del 48,6 di gennaio.

L'attività manifatturiera infine ha registrato un 47,8, sotto le attese di un 48,5 e il valore di gennaio di 47,9.

Il Pmi ha mostrato la netta divergenza tra le economie di Germania e Francia - le due più grandi economie della zona euro - che ha raggiunto il livello più ampio da quando l'indagine è iniziata nel 1998. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Operai a lavoro. REUTERS/Tim Kelly