Auto, Unrae vede immatricolazioni Italia 2013 in calo del 5,4%

mercoledì 20 febbraio 2013 16:57
 

TORINO (Reuters) - Il mercato dell'auto non accenna a migliorare e l'associazione delle case estere, Unrae, rivede al ribasso la stima delle immatricolazioni per il 2013, viste in calo del 5,4% rispetto al gia basso 2012.

"Dai risultati dell'Osservatorio "Previsioni & Mercato", realizzato dal Centro Studi Unrae, emerge una nuova stima per il mercato delle autovetture che - rispetto allo scorso ottobre - rivede al ribasso la previsione 2013", dice una nota.

"La caduta dei consumi, in particolare quelli di beni durevoli, ci indica un mercato 2013 che si attesterà intorno a 1,326 milioni di immatricolazioni, in ulteriore flessione del 5,4% rispetto al 2012", dice il Dg Unrae, Romano Valente.

"Nonostante il mercato si trovi a livelli di minimo storico, le autovetture continuano ad essere uno dei beni maggiormente tartassati dalla fiscalità sul possesso e dall'incremento dei costi di gestione", aggiunge Valente.

Nell'ottobre 2012 il centro studi Unrae aveva diffuso una previsione del mercato auto 2013 a 1,350 milioni di immatricolazioni.

Nell'intero 2012 le immatricolazioni di auto in Italia si sono fermate a 1.402.089 vetture, con un crollo del 19,8% rispetto all'anno precedente.

(Gianni Montani) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

(Reporting By Gianni Montani)

 
I marchi Fiat e Volkswagen. REUTERS/Ina Fassbender