Mps, Deputazione discute lettera Guzzetti su modifica Statuto

lunedì 18 febbraio 2013 18:30
 

ROMA (Reuters) - Riunione oggi a Siena della Deputazione generale della Fondazione Montepaschi sulla modifica dello statuto sollecitato dal presidente dell'Acri Giuseppe Guzzetti in una lettera inviata l'8 febbraio per evitare accuse di commistione con la politica.

Due fonti vicine alla situazione riferiscono che la discussione è stata aggiornata ai primi di marzo.

La Fondazione Mps è il principale azionista di Banca Mps, finita sotto la lente della magistratura per l'acquisto di Antonveneta nel 2007 e per alcuni prodotti strutturati che la Banca d'Italia dice sono stati sottratti alla Vigilanza.

Dei 18 membri della Deputazione 16 sono di nomina di Comune Provincia e Regione, storicamente in mano alla sinistra.

Sin dal luglio 2012 in seno alla Deputazione generale è stato istituito un gruppo di lavoro per individuare i punti dell'attuale statuto che in base alla normativa e alla Carta delle Fondazioni necessitano di un coerente adeguamento.

I recenti scandali giudiziari hanno acceso un faro sullo stretto rapporto che ancora intercorre tra la Fondazione e la Banca di Siena.

Nella missiva inviata oltre che a Siena anche a tutte le altre fondazioni, Guzzetti ricorda che il consiglio dell'Acri del 7 febbraio ha deciso di sollecitare un adeguamento entro il 30 giugno dei vari statuti alla Carta delle Fondazioni, in particolare laddove si chiede "discontinuità in ingresso e in uscita tra incarichi politici e incarichi in Fondazione".

"E' necessario evitare di fornire spunti polemici in questo momento così delicato e così critico", scrive ancora Guzzetti, secondo quanto riferito da una delle fonti.

"In ogni caso l'adozione della Carta dovrà precedere il rinnovo degli organi che interesserà alcune Fondazioni la prossima primavera. Qualora i tempi tecnici non consentano di modificare gli Statuti si suggerisce di adottare atti di indirizzo che recepiscano la Carta".

All'inizio di maggio, cioè 90 giorni prima della scadenza del 3 agosto dei vertici attuali della Fondazione Mps, il presidente uscente Gabriello Mancini dovrà richiedere a ciascuno degli enti nominanti di provvedere alle nomine di competenza. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia