Finmeccanica, India avvia cancellazione Aw101, Orsi si dimette

venerdì 15 febbraio 2013 18:52
 

NUOVA DELHI/MILANO (Reuters) - Il ministero della Difesa indiano ha avviato le procedure per la cancellazione del contratto di 12 elicotteri Aw101 di AgustaWestland, società del gruppo Finmeccanica, ed ha dato alla società italiana sette giorni di tempo per opporre le sue motivazioni sul perché il contratto non dovrebbe essere cancellato.

E' quanto si legge in una nota del portavoce del ministro della Difesa indiano, Sitanshu Kar.

Sempre oggi Giuseppe Orsi, interrogato nel carcere di Busto Arsizio, ha rassegnato le dimissioni da presidente e consigliere della società.

Il ministro della Difesa "ha avviato oggi una procedura formale per chiedere ad AgustaWestland di motivare la contestazione alla cancellazione del contratto e prendere altre misure per la chiusura del contratto", dice la nota del portavoce.

"L'operatività del contratto è stata sospesa. All'azienda è stato chiesto di rispondere alla questione in sette giorni", aggiunge Kar nel comunicato.

Il contratto, che risale al 2010, ha un valore complessivo di circa 560 milioni di euro e tre elicotteri sono già stati consegnati.

La vicenda rischia di diventare un tema importante nella campagna elettorale indiana per le elezioni del 2014 e un funzionario del ministero della Difesa ha detto che il governo cerca di annullare il contratto per evitare le pressioni in Parlamento.

In conseguenza di una inchiesta per corruzione internazionale della procura di Busto Arsizio sul contratto, martedì scorso è stato arrestato Orsi il cui interrogatorio di garanzia oggi è durato circa tre ore, dalle 10 alle 13 nel carcere di Busto Arsizio.

Il suo legale Ennio Amodio al termine dell'interrogatorio ha annunciato che Orsi si è dimesso sia da presidente sia da consigliere della società, dimissioni poi confermate da una nota della società.   Continua...

 
Il presidente di Finmeccanica Giuseppe Orsi nel gennaio 2009 al Vertiporto dell'Urbe. REUTERS/Remo Casilli/Files