Per Draghi discussioni su cambi "inopportune e sterili"

venerdì 15 febbraio 2013 10:31
 

MOSCA (Reuters) - Il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi considera le discussioni approssimative sulle valute "inopportune, sterili e autodistruttive".

Parlando a Mosca prima della riunione dei funzionari delle finanze del G20, Draghi - in linea con le politiche dell'istituto centrale - non ha voluto dire se il tasso di cambio dell'euro è appropriato ma ha sottolineato che è in linea con le medie a lungo termine in termini nominali e reali.

"Non crediamo che gonfiare i deficit di bilancio per creare domanda sia sostenibile", ha inoltre detto il presidente Bce in una conferenza stampa, che ha spiegato di preferire le riforme strutturali come strada per la crescita piuttosto che aumentare il debito statale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi lo scorso 12 febbraio a Madrid. REUTERS/Javier Barbancho