Eni, utile netto trimestre cala su 2011, cedola sale 1,08 euro

venerdì 15 febbraio 2013 08:51
 

MILANO (Reuters) - Il gruppo Eni chiude il quarto trimestre del 2012 con un utile netto adjusted delle contuining operations di 1,52 miliardi di euro, in calo del 3,6% rispetto allo stesso periodo del 2011, mentre per l'intero anno il netto si attesta a 7,13 miliardi (+2,7%), secondo un comunicato.

Un sondaggio Reuters con otto analisti indicava un utile netto adj (senza le componenti straordinarie) nel quarto trimestre di 1,519 miliardi.

Il Cda proporrà all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo di 1,08 per azione (1,04 nel 2011) di cui 0,54 euro distribuiti nel settembre 2012 a titolo di acconto. Il dividendo a saldo di 0,54 euro per azione sarà messo in pagamento a partire dal 23 maggio con stacco cedola il 20 dello stesso mese.

A livello di utile operativo, nel trimestre l'ebit adjusted sale del 17% a 4,96 miliardi che diventano 19,75 miliardi (+14,6%) sull'intero 2012.

La produzione di idrocarburi si attesta a 1,701 milioni di barili giorno in crescita del 7% nell'anno e del 3,6% nel trimestre (1,747 milioni). Le vendite di gas scendeno dell'1,5% nel 2012 a 95,32 miliardi di metri cubi. In calo dello stessa percentale anche le vendite nell'ultimo trimestre dell'anno.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia