Mercato auto Europa Occidentale gennaio -8,6%, gruppo Fiat -14,1%

giovedì 14 febbraio 2013 17:32
 

TORINO (Reuters) - A gennaio le vendite di auto in Europa Occidentale (Ue a 15 + Svizzera) sono in calo dell'8,6% a 858.414 vetture, secondo i dati elaborati da Global Insight.

Piu pesante il dato del gruppo Fiat che arretra del 14,1% a 56.611 vetture, ha detto a Reuters Pierluigi Bellini di Global Insight.

"La partenza negativa del mercato di gennaio e' molto significativa perche' si confronta con un gennaio 2012 che era gia in calo del 8,2%", ha aggiunto Bellini.

La crisi di vendite colpisce a gennaio tutti i grandi mercati (anche la Germania arretra del 8,6%) tranne la Gran Bretagna che aumenta le vendite del 11,1%.

Tra i produttori sono in controtendenza Bmw che aumenta le vendite del 7% (55.672 auto), Daimler del 2,1% (49.450) e Hyundai del 2,8% (54.488).

In netto calo i "generalisti", con Ford che registra un crollo del 24,8% (59.203 vendite) e Toyota e Psa in calo del 15,3% (rispettivamente 37.373 e 99.620). Poco meglio del mercato Volkswagen arretra del 7,6% (204.614), General Motors scende del 4,8% (65.102)e Renault/Nissan che con una flessione del 6,3% (103.832) sale al secondo posto tra i produttori scavalcando Psa.

(Gianni Montani)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Logo Fiat esposto durante il Salone Auto di Ginevra il 6 marzo 2012. REUTERS/Denis Balibouse