Yen conferma risalita da minimi dopo ultimi rilievi G7

mercoledì 13 febbraio 2013 08:24
 

TOKYO/SYDNEY (Reuters) - Reduce dal significativo rimbalzo della vigilia, la valuta nipponica consolida il leggero recupero sui cross principali negli ultimi scambi sulla piazza asiatica.

A monte del movimento, ieri ben più marcato, le ricoperture delle posizioni corte dopo le ultime dichiarazioni G7 implicitamente riferite alle eccessive oscillazioni dello yen, che da novembre a oggi ha lasciato sul terreno circa il 20% rispetto al dollaro.

In vista della riunione dei ministri finanziari G20 che si apre dopodomani a Mosca, il G7 ha diffuso ieri una nota il cui significato, ha messo in chiaro un funzionario, fa indirettamente riferimento alle pressioni unilaterali per la svalutazione dello yen.

"E' naturale che il G7 tenga nota di movimenti tanto rapidi come la svalutazione dello yen nel corso degli ultimi mesi" commenta Toshiyuki Suzuki, economista di Bank of Tokyo-Mitsubishi Ufj.

"Resta comunque improbabile che l'indicazione del gruppo dei sette basti a riportare il cambio del dollaro/yen in area 80" aggiunge.

Intorno alle 8,15 euro/dollaro a 1,3444/45 da 1,3453 ieri sera in chiusura, dollaro/yen a 93,02/05 da 93,46 ed euro/yen a 125,06/12 da 125,74. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia