Francia, Corte Conti: improbabile raggiungimento deficit 3% in 2013

martedì 12 febbraio 2013 10:24
 

PARIGI (Reuters) - È improbabile che la Francia riesca a raggiungere il proprio obiettivo di un deficit nominale del 3% del pil nel 2013, a causa della debole crescita dell'economia.

Lo dice la Corte dei Conti francese, aggiungendo tuttavia che resta alla portata il raggiungimento degli obiettivi di deficit strutturale.

La Corte afferma inoltre che l'Ue deve fare chiarezza sugli obiettivi di deficit per i paesi membri.

"In questo contesto, la Corte dei Conti ritiene che ci sia la necessità per le autorità competenti dell'Unione europea di specificare la rilevanza che viene attribuita ai criteri rispettivamente per i bilanci nominali e per quelli strutturali" ha affermato in conferenza stampa il primo presidente Didier Migaud.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia