Voto, Monti esclude nuova manovra per peggioramento congiuntura

martedì 12 febbraio 2013 11:13
 

ROMA (Reuters) - Mario Monti torna a dire che il bilancio pubblico italiano è in equilibrio e che non occorrono nuove manovre correttive per l'acuirsi della recessione.

"Occorrono nuove manovre per il peggioramento della congiuntura? No", ha detto Monti durante un'intervista a UnoMattina su Rai Uno, ricordando che l'Italia si è impegnata con l'Unione europea a raggiungere nel 2013 il pareggio di bilancio in termini strutturali, cioè al netto del ciclo e delle misure una tantum.

Le ultime previsioni ufficiali del governo risalgono a settembre e indicano per quest'anno un deficit nominale pari all'1,8% del Pil.

Secondo il responsabile economico del Pd, Stefano Fassina, Monti lascia 6-7 miliardi di spese da coprire nel 2013.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il premier uscente Mario Monti al World Economic Forum di Davos, lo scorso 23 gennaio. REUTERS/Pascal Lauener