Italia, risale produzione dicembre ma calo 2012 è pesante

venerdì 8 febbraio 2013 13:54
 

di Giulio Piovaccari

MILANO/ROMA (Reuters) - Torna a salire in dicembre - con un rimbalzo in verità modesto - la produzione industriale italiana, dopo tre mesi consecutivi di netta flessione.

È una risalita che gli operatori giudicano coerente con i segnali di stabilizzazione forniti negli ultimi mesi dell'anno dalle indagini congiunturali ma che, purtroppo, non cambia granché in termini di un 2012 fortemente recessivo per l'economia del paese: anzi, come certificato stamane dall'Istat, quello appena passato è stato l'anno peggiore per la produzione italiana dal 2009.

Secondo i dati Istat, la produzione è salita dello 0,4% congiunturale in dicembre, leggermente più delle attese, che un sondaggio Reuters indicava in un +0,3%.

"È un piccolo rimbalzo dopo mesi di forti cali. Tuttavia segnala che il peggio potrebbe essere alle spalle. Di buon auspicio il rimbalzo dei beni strumentali, un segnale che la domanda estera sta sostenendo la produzione" spiega l'economista di Intesa Sanpaolo Paolo Mameli. "In generale, è un dato comunque coerente con la nostra previsione di un prolungamento della debolezza nei primi due trimestri dell'anno, e di una lenta ripresa nella seconda metà del 2013".

La produzione era calata dell'1,1% congiunturale in novembre (dato rivisto dal -1% della prima lettura), dell'1,1% in ottobre e dell'1,3% in settembre.

"Ovviamente l'intensificazione del passo di recessione della produzione per il quarto trimestre è un po' più forte delle nostre previsioni, in quanto supera di poco il 2%, e questo ha chiaramente qualche impatto sulle stime del Pil del quarto trimestre, sollevando qualche rischio di downside" sottolinea l'economista di Unicredit Loredana Federico.

In dicembre, si legge nel comunicato dell'Istat, la produzione industriale italiana ha registrato variazioni congiunturali positive nel comparto dei beni strumentali (+4,0%) e dell'energia (+1,5%) mentre è calata nel raggruppamento dei beni intermedi (-0,7%). Invariato invece il comparto dei beni di consumo.

2012 ANNO PEGGIORE PER PRODUZIONE DA 2009   Continua...

 
Operai sollevano i loro elmetti da lavoro. REUTERS/Alessandro Bianchi