Atlantia-Gemina, Castellucci: fusione senza esborso cash

martedì 5 febbraio 2013 08:50
 

ROMA (Reuters) - Il piano per Atlantia-Gemina prevede la completa integrazione senza esborso di cassa. Lo ha detto l'AD della società che controlla le Autostrade, Giovanni Castellucci, in un'intervista al Corriere della Sera in edicola oggi.

"Non voglio entrare negli aspetti tecnici. Ma ci è chiaro il punto di arrivo: la completa integrazione senza esborso di cassa, per non appesantire Atlantia di debito", ha detto Castellucci a proposito dell'operazione che porterà il concessionario autostradale ad integrarsi con la società che gestisce l'aeroporto di Fiumicino.

Il manager aggiunge che bisognerà aspettare "un mese circa" per avere idee più chiare sulla struttura dell'operazione: "Prima di allora lavoreremo per mettere insieme il progetto".

Castellucci mostra attenzione per il futuro di Alitalia, perché l'aeroporto di Fiumicino "dovrebbe rivedere i suoi piani" senza un ruolo primario della compagnia aerea.

"Mi aspetto una sola cosa: che Air France, quale socio industriale, renda evidenti i suoi programmi e progetti per il futuro di Alitalia", aggiunge l'AD di Atlantia.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia