Italia, disoccupati dicembre a record, 2013 ancora difficile

venerdì 1 febbraio 2013 12:37
 

* Percentuale senza lavoro a 11,2%, record da 1999

* In 2012 quasi mezzo milione disoccupati in più

* Aumento inattivi segnala scoraggiamento donne e giovani

di Elvira Pollina

MILANO (Reuters) - Quasi mezzo milione di senza lavoro in più in un anno, un tasso di disoccupazione ai massimi dal 1999 e numero crescente di persone che rinunciano a cercare un'occupazione di fronte all'impossibilità di trovarne una.

Le cifre diffuse oggi da Istat confermano la difficoltà del mercato del lavoro, destinata a proseguire quest'anno, con cui dovrà inevitabilmente confrontarsi il prossimo governo.

A dicembre 2012 il numero dei disoccupati è salito a 2,875 milioni, con un aumento di 474mila unità rispetto allo stesso periodo del 2011.

Se a livello congiunturale il tasso resta invariato all'11,2%, sui massimi dall'inizio della serie, il confronto annuo con il 9,4 di dicembre 2011 meglio evidenzia l'estrema sofferenza del mercato del lavoro.

"E' una conferma che la recessione sta continuando, e che proseguirà per almeno un altro paio di trimestri", commenta Paolo Pizzoli, economista di Ing.   Continua...

 
Disoccupati in fila davanti ad un'agenzia interinale. REUTERS/Andrea Comas