Borse Asia-Pacifico, indici poco mossi dopo Pmi cinese, bene Shanghai

venerdì 1 febbraio 2013 08:43
 

TOKYO (Reuters) - Borse asitatiche poco mosse, condizionate dai tiepidi dati sulla manifattura cinese che hanno raffreddato l'umore degli investitori.

L'indice Pmi cinese è sceso a 50,4 a gennaio, un dato inferiore alle attese del mercato, che sperava in un rialzo e si è trovato invece un segnale di fragilità della ripresa in corso.

Intorno alle 8,35 l'indice Msci dell-Asia/Pacifico, che esclude il Giappone, sale dello 0,01%. Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,47%.

Tra indici ancorati alla parità, spicca il progresso di SHANGHAI, trascinato dai rialzi del settore finanziario e assicurativo che hanno più che compensato la debolezza degli industriali. HONG KONG si muove invece in lieve calo, ritracciando dai massimi da 21 mesi. Prada sale dello 0,14%.

Il settore minerario - spinto dal nuovo apprezzamento dei metalli - aiuta la borsa di SYDNEY, in moderato rialzo. Leggero ribasso per l'INDIA. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia