Borse Asia miste, tech zavorrati da Samsung, male auto

venerdì 25 gennaio 2013 08:47
 

MILANO (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico procedono per lo più in calo, insensibili al rally dell'azionario di Tokyo.

Tecnologici penalizzati dalla cautela di Samsung sugli investimenti nel 2013 e dal tracollo in borsa di Apple.

Attorno alle 8,15 italiane, l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, perde lo 0,4% circa.

* HONG KONG in rosso per la terza seduta consecutiva. Secondo l'interpretazione degli operatori l'afflusso di liquidità, che aveva spinto la borsa cinese all'inizio dell'anno, ora sta venendo meno. Pesante China Unicom: dai dati comunicati dal governo (1,1 miliardi di possessori di cellulare a fine 2012) emerge una saturazione del mercato delle tlc. Affonda il produttore di abbigliamento sportivo Li Ning sull'annuncio dell'emissione di titoli convertibili fino a 241 milioni di dollari. Debole Prada.

* Ugualmente zoppicante l'altra piazza cinese, SHANGHAI. In lettera Kweichow Moutai, sebbene il produttore di alcolici abbia annunciato che l'utile 2012 è balzato del 50% circa: la società risente della stretta anti-corruzione voluta dalle autorità di Pechino (gli spirits sono spesso usati come regali in Cina) e dai timori legati a un eccesso di produzione.

* SINGAPORE in rialzo. Keppel positiva dopo aver comunicato un calo del 22% dell'utile nel quarto trimestre. Bene Olam International: il trader di materie prime ha raccolto 712,5 milioni di dollari di Singapore tramite l'emissione di diritti.

* In rosso TAIWAN, zavorrata dalle società legate al settore automotive e alla grande distribuzione. Hon Hai (+1,09%) tonica, sebbene il gruppo sia un fornitore di Apple.

* Peggio SEUL, listino che vede una forte presenza di tecnologici. Samsung Electronics ha lasciato sul terreno il 2,48%: il colosso tecnologico ha chiuso il 2012 con un utile record di 8,3 miliardi di dollari, ma ha annunciato che gli investimenti 2013 saranno in linea con l'anno scorso, un segnale negativo sulle prospettive di mercato. A picco le case automobilistiche Hyundai Motor e Kia Motors.

* SYDNEY in rialzo per l'ottava seduta consecutiva, sui massimi da ventuno mesi. Karoon Gas Australia è balzata del 14,1% dopo l'annuncio della scoperta di greggio al largo delle coste brasiliane. Rally di Specialty Fashion Group (+38,57%) sull'anticipazione che l'utile netto del primo semestre fiscale è quasi triplicato.

* MUMBAI vivace. Baldanzose le banche sull'attesa di un taglio dei tassi da parte dell'istituto centrale. Tra le altre, bene Icici Bank. Brillante Tata Motors: la casa automobilistica rimbalza dopo il tracollo di ieri, conseguenza dei timori sulla marginalità della divisione Jaguar Land Rover. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia