Borsa Milano chiude positiva in scia a ricoperture gruppo Fiat

lunedì 21 gennaio 2013 18:01
 

MILANO (Reuters) - Chiusura in denaro a Piazza Affari, con gli indici che rimagono impostati positivamente in un contesto europeo caratterizzato da pochi spunti, anche a causa della chiusura di Wall Street per festività.

I listini milanesi hanno visto un miglioramento nel pomeriggio spinti dalle performance toniche del gruppo Fiat, protagonista a sua volta della seduta odierna.

"Sul fronte azionario è stata una giornata molto tranquilla, complice la chiusura della borsa Usa. A trainare Piazza Affari sono stati il balzo di Fiat e Fiat Industrial, salite in modo deciso seppur in assenza di supporto dal punto di vista dei fondamentali" commenta un trader, secondo cui sui titoli del Lingotto, in particolare su Fiat, sono proseguite le ricoperture.

A conferma di ciò, dalle comunicazioni Consob emerge che il fondo The Children's Investment Fund (Tci) ha ridotto le posizioni nette corte sulla casa automobilistica torinese dall'1,83% di fine dicembre, allo 0,9% di venerdì 18 gennaio. Rimane invece invariata la posizione di scoperto di Brookside Capital (0,88%), resa nota lunedì 14.

Gli indici milanesi chiudono in leggero rialzo, agganciati al trend delle altre piazze del vecchio continente, con il FTSE Mib a +0,44% e l'AllShare in rialzo dello 0,45%. Volumi contenuti per un controvalore di 1,6 miliardi di euro. L'indice europeo FTSEurofirst 300 termina la seduta con guadagni dello 0,23%.

* FIAT chiude dunque a +3,92%, seguita a ruota da FIAT INDUSTRIAL (+3,75%), entrambe con volumi leggermente superiori alla media.

* Buoni rialzi si sono osservati nel comparto bancario in scia ai giudizi di Exane Bnp Paribas che ha rivisto in positivo i target price di diversi istituti italiani. "Le popolari hanno il potenziale rialzista più elevato tra gli istituti" italiani evidenzia il broker, che nel titolo del report invita gli investitori ad "acquistare ancora" nel settore.

Un trader sottolinea anche come il bond da 1,25 miliardi di euro lanciato stamane da BANCO POPOLARE sia stato "ben apprezzato dal mercato".

* TELECOM ITALIA è fanalino di coda sia del listino principale sia dello stoxx europeo di settore con un calo del 2,68% sui timori di una riduzione del dividendo e in attesa dei risultati del 2012 di inizio febbraio.   Continua...

 
Un trader a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid