Borse asia Pacifico ritracciano da massimi,allungo Singapore,Shanghai

lunedì 21 gennaio 2013 14:43
 

MILANO (Reuters) - Le borse asiatiche ritracciano dai massimi di molti mesi nella seduta odierna nonostante i guadagni di SINGAPORE (+0,3%), SHANGHAI (+0,48%) e SYDNEY.

L'indice Msci dell'area Asia-Pacifico tratta in ribasso dello 0,2% intorno alle 8,20 ora italiana. L'indice ha rinnovato i massimi di 17 mesi e mezzo toccati venerdì sulla scia del rimbalzo dell'azionario globale innescato dagli incoraggianti dati macro giunti da Usa e Cina settimana scorsa oltre che dai passi avanti nelle trattative sul bilancio oltreoceano.

Il Nikkei, non compreso nell'indice, ha chiuso con una flessione dell'1,5% nella cautela che precede l'esito dei due giorni di riunione di politica monetaria della Banca del Giappone. Le attese di misure accomodanti aggressive, secondo gli analisti, sono infatti già in larga parte scontate dal mercato.

L'azionario onshore cinese ha segnato nuovi massimi di sette mesi e mezzo oggi, sostenuto dalla fiammata del gruppo immobiliare Vanke dopo che la società ha annunciato l'intenzione di quotare nuovamente le proprie azioni di categoria B alla borsa di Hong Kong. Fraser and Neave guida il rialzo a Singapore dopo che un gruppo tailandese ha rivisto al rialzo la propria offerta per la conglomerata. Massimi di chiusura di 20 mesi per la borsa australiana, aiutata dal rally di National Australia Bank: il Sunday Times ha scritto che Banco Santander sta considerando un'offerta da 3,2 miliardi di dollari per i suoi asset in Gran Bretagna. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Un'immagine della Borsa di Sydney. REUTERS/Daniel Munoz