Borse Europa in lieve ribasso, bene lusso e minerari, giù banche

martedì 15 gennaio 2013 10:03
 

MILANO (Reuters) - Avvio di seduta all'insegna della cautela per le borse europee. Prevalgono i realizzi, ma la flessione resta contenuta. Male i finanziari.

Attorno alle 9,50 italiane, l'indice delle bluechip europee FTSEurofirst 300 cede lo 0,1% circa.

Per quanto riguarda le singole piazze, Londra perde lo 0,1% circa, Francoforte arretra dello 0,2%, Parigi lascia sul terreno lo 0,1% circa, Madrid è in ribasso dello 0,6% circa, mentre Atene scende dello 0,6% circa.

Tra i titoli in evidenza:

* Positivo l'automotive. Corre FIAT, debole PEUGEOT: il ministro dell'Economia francese, Pierre Moscovici, non ha né confermato né smentito le indiscrezioni di stampa su un piano per l'acquisizione di Opel da parte di Psa Peugeot Citroen con l'aiuto del governo di Parigi.

* Negative le banche. Istituti francesi deboli: ieri, la banca centrale ha proposto che il tasso d'interesse sui conti correnti regolamentati ed esenti da imposte, conosciuto come Livret A, venga tagliato all'1,75% dal 2,25% attuale.

* Arrancano gli assicurativi. SWISS RE beneficia della decisione di Citi di incrementarne il target price a 78,7 da 65,5 euro.

* Le società minerarie viaggiano sopra la parità. LONMIN vola: il prezzo del platino ha superato quello dell'oro per la prima volta dal marzo 2012.

* Rosso contenuto per le costruzioni. GEBERIT N1 tonica dopo l'annuncio delle vendite nel quarto trimestre.   Continua...