Bond euro sotto tono, prosegue correzione dopo commenti Draghi

venerdì 11 gennaio 2013 09:20
 

LONDRA (Reuters) - Partenza con il segno moderatamente negativo per i governativi tedeschi, che confermano e accentuano la tendenza alla correzione ispirata ieri dai toni lievemente più ottimisti delle attese della Banca centrale europea.

Gli investitori sembrano puntare anche su un buon risultato per l'offerta di nuova carta italiana a medio-lungo dopo l'accoglienza positiva riservata ieri ai Bot e all'asta spagnola.

Mario Draghi ha spiegato ieri alla stampa che la decisione di confermare i tassi di riferimento della zona euro è stata votata ieri all'unanimità dal consiglio mensile Bce, che a dicembre aveva invece valutato seriamante l'ipotesi di un taglio. Sono così fortemente rientrate le prospettive di un nuovo sconto sul costo del denaro, anche perché il banchiere centrale ha parlato di segnali di stabilizzazione della congiuntura che dovrebbero preludere a una graduale ripresa nel corso dell'anno.

"Il mercato è arrivato ieri a escludere quasi completamente la prospettiva di un taglio nel breve termine, questo ha favorito i governativi periferici a scapito di quelli 'core'" osserva un operatore londinese.

"L'asta italiana è piuttosto leggera, dovrebbe andare bene e continuare a sostenere la periferia" aggiunge.

Nel collocamento di metà mese il ministero dell'Economia mette a disposizione degli investitori una forchetta di 3,75-5 miliardi tra Btp a tre anni e due Ccteu a scadenza 2017. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Mario Draghi, presidente della Bce a Francoforte, 10 gennaio 2013. REUTERS/Kai Pfaffenbach