Cina, inflazione a picco di sette mesi a dicembre, rallenta PPI

venerdì 11 gennaio 2013 10:09
 

PECHINO (Reuters) - I prezzi al consumo cinesi sono cresciuti oltre le attese il mese scorso, evidenziando un progresso congiunturale dell'0,8% e tendenziale del 2,5%, record degli ultimi sette mesi.

A spingere l'inflazione ben oltre il consensus - pari rispettivamente a un incremento di 0,5% e 2,3% - sono stati i prezzi alimentari (pari al 30% del paniere, hanno registrato un +4,2% su anno per effetto del rincaro delle verdure). Un simile sviluppo riduce i margini di manovra della banca centrale per dare impulso all'economia. Ma l'accelerazione dell'inflazione è anche un'ennesima conferma che la seconda economia mondiale è uscita dalla fase di rallentamento che ha caratterizzato gli ultimi tre anni.

Sempre in Cina e sempre a dicembre, i prezzi alla produzione mostrano un rallentamento di 0,1% su novembre e 1,9% su dicembre 2011, in quest'ultimo caso di un decimo superiore alle attese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia