Giappone, Abe punta sulla Boj e lancia pacchetto stimolo fiscale

venerdì 11 gennaio 2013 10:08
 

TOKYO (Reuters) - Il premier giapponese Shinzo Abe punta a far sì che la crescita dell'occupazione sia tra gli obiettivi della banca del Giappone dopo che il suo governo ha approvato 117 miliardi di dollari di spesa per rivitalizzare l'economia adottando il più inteso pacchetto di stimolo fiscale dall'inizio della crisi finanziaria.

Sotto l'intesa pressione di Abe, la Banca del Giappone adotterà probabilmente un target di inflazione al 2% nella sua revisione del 21-22 gennaio, raddoppiando l'attuale target, e considererà nuovamente una politica monetaria accomodante, quasi certamente aumentando gli acquisti di asset e debito governativi, come riferito da Reuters questa settimana.

La bilancia corrente del Giappone, normalmente in attivo, è passata a un raro e deciso deficit a novembre, che ha aiutato a spingere lo yen a un minimo da due anni e mezzo sul dollaro e ha messo in luce la necessità di supportare l'economia mentre l'export è debole.

La ricetta di Abe per far uscire il Giappone da anni di deflazione e crescita a singhiozzo è una grande spesa pubblica e acquisti della banca centrale di debito, ci sono però rischi dato che il livello del debito pubblico giapponese è già tra i peggiori delle grandi economie mondiali. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Un impiegato di una società di trading di valute al lavoro mentre in televisione va in onda la conferenza stampa del premier giapponese Shinzo Abe. Tokyo 11 gennaio 2013. REUTERS/Toru Hanai